Radio Monitor: primo semestre 2016

Dati d'Ascolto

Radio Monitor: primo semestre 2016

Cari lettori di Radiospeaker.it, ecco a voi i dati d'ascolto del primo semestre del 2016 rilevati da Radio Monitor. Come si legge dalle tabelle questo rilascio dei dati è relativo a 60.000 interviste dell'indagine radiomonitor Cati condotte nel primo semestre del 2016 (gennaio-giugno).

Come di consueto, da oltre 7 anni ormai, ci dedichiamo al confronto dei dati tra periodi corrispondenti per monitorare l'andamento delle radio nazionali in italia. Quindi procediamo con il paragone tra questi ultimi dati del 1° semestre 2016 con quelli corrispondenti dell'anno precedente, il primo semestre 2015.

CHI SALE E CHI SCENDE E CHI...SCOMPARE!

Ecco il nostro classico schema di confronto tra i dati del primo semestre 2016 e quelli del primo semestre 2015. Ci tengo a sottolineare che non sono disponibili i dati relativi al trimestre, dati che potrebbero modificare di molto lo stato di fatto e che, non ho ben chiaro il motivo, sono dati "segreti" inviati solo alle singole emittenti.

Basandoci sullo schema mi concentrerò esclusivamente su alcuni dati che risaltano all'occhio (anche perchè è il mio primo venerdì di stacco da 1 anno a questa parte e i dati sono arrivati proprio questo weekend! Uff!!).

1. Rtl 102.5 ormai è su un altro pianeta. Inavvicinabile con oltre 2 milioni di ascoltatori in più rispetto alla seconda. Ciaone ;)

2. Radio Deejay e Radio 105 riconquistano rispettivamente la seconda e la terza posizione, ritornando sopra RDS con un distacco, la prima, di oltre 200.000 ascoltatori nel giorno medio.

3. R101 riesce a sorpassare Radio Capital, sua diretta rivale fino a qualche mese fa, ora posizionata su un target decisamente diverso con alla guida il nuovo Station Manager Daniele Tognacca. Probabilmente, complice di questo successo, oltre al cambiamento apportato da Tony H anche la massiccia pubblicità sulle reti Mediaset che ha contribuito a diffondere il logo ed i contenuti della radio. Ci aspettiamo grandi cambiamenti nei prossimi mesi. (da entrambe le radio)

4. M2o lancia un piccolo segnale di sofferenza, la perdita di oltre centomila ascolti in quella posizione della classifica si fa sentire. Spero che il gruppo l'Espresso decida di fornire nuove armi (frequenze e budget) nelle mani della direzione artistica per invertire subito questo trend negativo.

5. Desaparecidas: Radio Maria, Radio Radicale e Radio Padania sono scomparse dalle rilevazioni. Que pasa?

Giorgio d'Ecclesia
Ceo Radiospeaker.it