Storia della Radio in America e Gran Bretagna

Storia della Radio

Storia della Radio in America e Gran Bretagna

Dopo aver parlato della storia della radio in Spagna e in Germania, oggi affronteremo l’ultima tappa del nostro viaggio, volando prima in Gran Bretagna e poi in America. Cosa accomuna questi due Paesi? Entrambi si trovano al centro degli esperimenti di radiotrasmissione.

Infatti nel 1902, Marconi che si trovava in Inghilterra, partì in direzione New York e scoprì, non solo che a migliaia di chilometri riceveva dei messaggi, ma anche il cosidetto “effetto notte”, secondo il quale il segnale è migliore di notte che di giorno. Ed è proprio nel 1903 a Cape Cod, negli Stati Uniti, che grazie alla Marconi Corporation, viene istallata la prima stazione, che per l’occasione vedrà Theodor Roosevelt inviare un messaggio radio in Gran Bretagna a Edoardo VII.

Comunque furono gli inglesi ad organizzare le trasmissioni per primi. Il 15 giugno 1920 da Chelmsford, in Gran Bretagna, andò in onda il concerto di Nelie Melba, un soprano australiano e la sua musica fu ascoltata a Parigi, Italia, Norvegia e Persia. L’iniziativa organizzata dal giornale Daily Mail ebbe un enorme successo, ma non mancarono le critiche dai vertici delle Poste britanniche, le quali definirono frivolo l’uso della radio per la trasmissione di un concerto.

Mentre l’America rispose puntando sullo sport e dopo aver ottenuto le licenze necessarie, nel luglio 1921 la Radio Corporation of America trasmise mandando in onda l’incontro di pugilato tra Dempsey e Carpentier. Il 18 ottobre 1922 in Gran Bretagna John Reith fonda la BBC, che durante gli anni sessanta per le radio pirata rappresentò il monopolio da abbattere. Argomento che abbiamo trattato anche in precedenza qui

La BBC era nata con l’idea di essere “un servizio nazionale nell’interesse pubblico” e riguardo a questo sono rimasti nella storia l’incoronazione di Giorgio VI nel 1937 e il funerale di Diana nel 1997. Inoltre sempre nel 1922 John Reith diede vita a “Radio Times”, la rivista della BBC interamente dedicata alla programmazione radiofonica, iniziativa che ebbe un clamore inaspettato.

Nel 1926, invece, in America nasceva la NBC (National Brodcasting Company) che si configurava come il primo network nazionale trasmettendo delle serie radiofoniche di notevole successo. Data ancora più importante per gli americani fu il 5 novembre 1935 quando Edwin Howard Armstrong inventò la modulazione di frequenza, dando vita alla prima trasmissione in FM che andò in onda dall’auditorium dell’Engineers Building a New York.

Per chi si fosse perso i precedenti articoli sulla storia della radio nel mondo, può trovarli nella sezione "Storia della Radio"

Articolo a cura di Ilaria Frosi