Matteo Mancini

Matteo Mancini vive a Cesena ed è un Speaker radiofonico Web.

  • Radio attuale: Uniradiocesena
  • Copertura territoriale: web
  • Programma / Orario:

Curriculum Radio

Mi chiamo Matteo Mancini e sono alla prima esperienza come speaker radiofonico.

Ho partecipato dal marzo 2011 fina a giugno 2011 alla creazione e realizzazione di 2 programmi radiofonici sulla web radio Uniradiocesena, rispettivamente "Non ci pentiamo di niente" e ""Sorry Britney we love techno".

Uniradio cesena è un progetto realizzato con la partecipazione e il patrocinio del polo universitario della città di cesena e realizzato fisicamente in modo e carattere "volontario" dalle 5 associazioni studentesche presenti in città e da ragazzi, tutti volontari, appartenenti all'università.

All'interno di "Sorry britney we love Techno" avevo il ruolo di creatore\curatore\responsabile del programma oltre a quello di speaker aiutato dal mio co-conduttore che aveva compito di tecnico di regia e speaker. Il programma ha come argomento la musica elettronica e techno raccontata attraverso delle Biografie dei principali interpreti come: Daft Punk, Chemical Brothers, Prodigy, Anthony Rother, Dave Clarke, Ben Sims, Paul Kalkbrenner e grazie ad interviste realizzate in studio a personaggi che lavorano nel mondo della creazione di eventi in discoteca come Dj, pr, realizzatori, curatori e tecnici della zona del centro italia, abbiamo anche realizzato, in occasione del "one festival" tenutosi alla discoteca di Riccione, il Cocoricò, una intervista in esclusiva a Paul Kalkbrenner(visionabile sul sito di Uniradiocesena e Youtube) per l'uscita del nuovo album "Icke Wieder"

All'interno di "non ci pentiamo di niente" ricoprivo il ruolo di addetto alla regia e di speaker conducendo una piccola rubrica finale. Il programma aveva come argomento la vita e la storia di donne di importante levatura come : Frida Calo, Sabina Spielrain, Loredana Bertè e Lisa Simpson, raccontante attraverso stralci delle loro storie interpretati dalle mie due co-conduttrici mentre io, oltre alla mansione di tecnico di regia, realizzavo negli ultimi 10-5 min un brano realizzato da me dove interpretavo l'uomo che aveva amato o vissuto queste donne.